SESINO > PRODOTTI > Scambiatori Acqua-olio > Scambiatori di calore acqua-olio a piastre saldobrasate (M)

Scambiatori di calore acqua-olio a piastre saldobrasate (M)

Lo scambiatore di calore a piastre saldobrasate è costituito da piastre di acciaio inossidabile stampate che vengono brasate con lega di rame in un processo sottovuoto.
Nel processo di brasatura le piastre vengono impacchettate ruotandole di 180° l’una con l’altra in modo da produrre due camere di flusso separate nelle quali i fluidi che si devono scambiare il calore scorrono in direzioni opposte.
Le stampature presenti sulle piastre generano un intensa turbolenza nei fluidi che incrementa i coefficienti di scambio termico anche in presenza di scarsi flussi volumetrici.

VANTAGGI

  • Unità compatta e leggera
  • Coefficiente di scambio termico elevato grazie al particolare disegno delle piastre
  • Temperatura e pressione di esercizio elevate
  • Essendo le piastre di acciaio inossidabile, alta resistenza alla corrosione
  • Semplicità di installazione e di riparazione; non richiede praticamente manutenzione
  • Economicità grazie alla possibilità di automatizzarne la produzione


RESISTENZA ALLE INCROSTAZIONI

Gli scambiatori a piastre saldobrasati sono molto meno sensibili alle incrostazioni, che si verificano soprattutto nel lato acqua, degli scambiatori a fascio tubiero. Questo grazie ai seguenti fattori:

  • Si è sempre in presenza di flusso turbolento anche con portate d’acqua basse
  • Non esistono aree di bassa velocità perché l’acqua viene distribuita uniformemente all’interno dello scambiatore
  • Le particelle di calcare non possono aderire alla superficie delle piastre essendo la loro finitura superficiale molto accurata

La pressione massima di funzionamento è di 30 bar. La temperatura di funzionamento è compresa tra –160° e +225°C. La massima differenza tra le temperature dei due fluidi è di 100°C. Le curve di resa termica, in funzione della portata olio, forniscono per ogni tipo di scambiatore la quantità di calore in kW o in kcal/h che lo stesso è in grado di disperdere per ogni grado di differenza tra le temperatura di entrata dell’olio e dell’acqua.

Gli scambiatori a piastre possono essere utilizzati con altri tipi di fluidi, a condizione che essi siano compatibili con il rame, che è il metallo utilizzato nel processo di brasatura per unire le piastre.

Consigliamo comunque, per qualsiasi impiego che non sia il raffreddamento dell’olio, di consultare il nostro Ufficio Tecnico.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ho letto l'informativa